Logo FMTS Lavoro

Voucher aziendali

Assegnazione di voucher aziendali a catalogo per interventi di formazione continua

I voucher formativi aziendali si compongono dei singoli voucher formativi destinati a ciascun lavoratore/libero professionista, che può fruire di uno o più percorsi formativi, fino al raggiungimento del valore massimo complessivo di € 2.000,00 per annualità solare.

Il costo massimo rimborsabile all’impresa per la fruizione dei percorsi si differenzia in funzione del livello di competenze da acquisire.

Qualora la disponibilità residua rispetto al massimale concedibile per singolo lavoratore (€ 2.000,00) non sia sufficiente a coprire l’intero importo del voucher, quest’ultimo potrà essere richiesto unicamente per la quota residua e gli eventuali importi sostenuti superiori al valore del voucher ammesso saranno a carico delle imprese stesse.

Inoltre, per lo stesso destinatario non è possibile richiedere più voucher per la partecipazione a più edizioni di corsi afferenti alla medesima offerta formativa. Ogni impresa può presentare richiesta di formazione per uno o più lavoratori, fino al completo utilizzo dell’importo massimo di € 50.000,00 spendibili su base annua.

Ai massimali del voucher si applicano le percentuali di finanziamento pubblico sulla base della dimensione del soggetto richiedente e come di seguito illustrato:

Categoria di soggetto richiedenteFinanziamento pubblicoCofinanziamento privato
Lavoratori autonomi, Liberi professionisti, Ditte individuali100%0%
Microimpresa90%10%
Piccola impresa70%30%
Media impresa60%40%
Grande impresa50%50%

Possono partecipare le imprese, aventi unità produttiva/sede operativa ubicata in Regione Lombardia, rientranti nelle seguenti categorie:

  • Imprese iscritte alla Camera di Commercio di competenza;
  • Imprese familiari, di cui all’art. 230-bis del Codice Civile;
  • Enti del Terzo Settore che svolgono attività economica (organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, enti filantropici, imprese sociali, incluse le cooperative sociali, reti associative, società di mutuo soccorso, associazioni, riconosciute o non riconosciute, fondazioni) iscritte ai registri (regionale/provinciale nelle more dell’attuazione del Registro Nazionale, ai sensi del D.Lgs. n. 117/2017);
  • Associazioni riconosciute e fondazioni che svolgono attività economica, aventi personalità giuridica e pertanto iscritte al Registro Regionale delle persone giuridiche;
  • Cooperative;
  • Liberi professionisti oppure, se esercitanti in forma associata, la relativa associazione.

L’avviso è destinato a:

  • lavoratori dipendenti in servizio, anche beneficiari di trattamenti di integrazione salariale, di micro, piccole, medie e grandi imprese assunti presso una sede operativa/unità produttiva localizzata sul territorio di Regione Lombardia, rientranti nelle seguenti categorie: o lavoratori con contratto di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato (in entrambi i casi sia a tempo pieno, sia a tempo parziale); o soci-lavoratori di cooperative (sia che partecipino o non partecipino agli utili); o nel solo caso di impresa familiare, di cui all’art. 230-bis del Codice Civile, i collaboratori o coadiuvanti dell’imprenditore che prestano in modo continuativo la propria attività di lavoro nell’impresa (coniuge, parenti entro il terzo grado, affini entro il secondo); o coadiuvanti delle imprese commerciali ed i soci lavoratori di attività commerciale e di imprese in forme societarie, compresi gli artigiani come soggetti destinatari;
  • titolari e soci di micro, piccole, medie e grandi imprese con sede legale in Lombardia e iscritte alla Camera di Commercio di competenza;
  • lavoratori autonomi e liberi professionisti con domicilio fiscale localizzato in Lombardia che esercitano l’attività sia in forma autonoma sia in forma associata.

Sono esclusi da questa misura:

  • i lavoratori con contratto di lavoro intermittente, ai sensi del D.Lgs. 81/2015;
  • i lavoratori con contratto di somministrazione, ai sensi del D.Lgs. 81/2015;
  • i soggetti con contratto di tirocinio, ai sensi della L. 99/2013;
  • i lavoratori con contratto di apprendistato, ai sensi del D.Lgs. 81/2015, il cui periodo formativo è ancora in corso al momento della presentazione della domanda di voucher;
  • i soggetti titolari di cariche societarie che non rientrano tra i titolari, soci e/o lavoratori dipendenti del beneficiario (come ad esempio gli amministratori delegati, i componenti del Consiglio di Amministrazione, eccetera);
  • i soggetti destinatari per i quali è già stata riconosciuta una agevolazione nell’ambito della misura “Formare per assumere” 5 del PR FSE + 2021-2027 negli ultimi 12 mesi decorrenti dalla data di concessione dell’agevolazione.

Presentazione delle domande

La procedura di richiesta del voucher è “a sportello”, sino all’esaurimento delle risorse disponibili.

In ogni caso, il diritto al voucher è soggetto ai controlli da parte di Unioncamere Lombardia a seguito di istruttoria formale.

A partire dal 06/07/2023 ore 12:00 al 28/11/2024 ore 17:00, salvo esaurimento anticipato delle risorse, possono presentare domanda di contributo le imprese, aventi unità produttiva/sede operativa ubicata sul territorio di Regione Lombardia, liberi professionisti o lavoratori autonomi.

La dotazione finanziaria messa a disposizione per l’attuazione degli interventi di Formazione continua – Seconda edizione è pari a € 15.000.000,00, per le annualità 2023, 2024 e 2025.

Il contributo è erogato a seguito della conclusione del corso e limitatamente ai lavoratori che hanno completato almeno il 75% della durata prevista del corso, a titolo di rimborso della spesa sostenuta dall’impresa.

L’Istruttoria per ammissibilità delle domande entro 80 giorni solari successivi alla data di protocollazione elettronica delle domande (salvo eventuali richieste di integrazioni).

L’Avvio del percorso formativo è successivo alla data di presentazione della domanda di contributo e la conclusione delle attività formative deve avvenire entro 8 mesi dalla data dell’atto di concessione, formalizzata con Determina di Unioncamere Lombardia.

Inserisci i tuoi dati, compila il form