EIPASS: corsi online gratuiti con la carta del docente MIUR

EIPASS-News

Con l’introduzione della riforma della scuola, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha istituito un nuovo strumento per la formazione degli insegnanti: la Carta del docente, un bonus economico con cui è possibile acquistare materiale e corsi online o in aula per la formazione docenti tra cui anche i corsi EIPASS per conseguire la certificazione informatica riconosciuta dal Miur.

Ma vediamo meglio di cosa si tratta e come funziona la carta.

CORSI EIPASS GRATIS CON LA CARTA DEL DOCENTE

La Carta docente è il nuovo strumento elettronico introdotto dall’ex Premier Renzi nell’ambito del decreto La Buona Scuola e pensato per finanziare in maniera gratuita l’aggiornamento e la formazione dei docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche italiane. Grazie al plafond della carta, è possibile acquistare tra gli altri beni che vedremo tra poco, corsi di formazione mirati al perfezionamento di specifiche competenze.

Ad esempio i corsi EIPASS, la certificazione informatica riconosciuta dal Miur e valida a livello internazionale. Il percorso formativo prevede un percorso di 7 moduli, 7 prove finali, esercitazioni e simulazioni, tutti volti a raggiungere una conoscenza completa delle tecnologie IT e dei nuovi strumenti per la comunicazione digitale. Quanto più il mondo si evolve verso il web, tanto più la scuola e i docenti dovranno percorrere la strada dell’aggiornamento professionale e ampliare le proprie conoscenze sul tema. La Carta Docenti agevola quindi nell’acquisto dei corsi EIPASS (7 Moduli, Lavagna LIM, Teacher e gli altri corsi del catalogo), dando un contributo economico gratuito ai docenti che vogliano approfondire tali competenze trasversali.

CARTA DEL DOCENTE MIUR: COME FUNZIONA?

Si tratta di un buono di 500 euro all’anno da spendere in cultura o aggiornamento professionale del personale scolastico. Ecco che cosa si può comprare, dove e come si può spendere il voucher:

  • Libri e testi, anche in formato digitale.
  • Pubblicazioni e di riviste comunque utili all’aggiornamento professionale.
  • Hardware e software.
  • Iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
  • Iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post laurea o a master universitari inerenti al profilo professionale.
  • Acquisto di ticket e biglietti di accesso a rappresentazioni teatrali e cinematografiche.
  • Biglietti d’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo ed iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione.

Nel caso dei corsi EIPASS, la carta consente di acquistare i corsi online scalando il prezzo previsto dal conto, proprio come una normale carta bancaria. La carta è valida anche per l’acquisto di eventuali corsi in modalità aula laddove previsto. La carta può essere utilizzata per acquistare anche altre tipologie di corsi di informatica come ad esempio il corso Petik.

Gli acquisti possono essere effettuati esclusivamente sui siti web e le piattaforme e-learning accreditati dal Miur e presso gli esercenti indicati nell’elenco ufficiale pubblicato dal Ministero. Sono inclusi inoltre grandi catene della GDO ed e-commerce come Amazon, MediaWorld, Euronics e simili.

CARTA DEL DOCENTE: INDICAZIONI OPERATIVE

Per ottenere la carta e  usufruire del bonus è necessario autenticarsi sul sito dedicato tramite SPID, il nuovo Sistema Pubblico di Identità Digitale per l’accesso diretto a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione. SPID può essere richiesto gratuitamente presso un qualsiasi ufficio postale, tramite gli sportelli InfoCert o gli uffici SielteId dislocati sul territorio nazionale.

A partire dall’anno scolastico 2017/2018, la registrazione di nuovi soggetti beneficiari è consentita nell’arco di tempo che va dall’1 Settembre al 30 Ottobre di ciascun anno.

Related Blogs