Assegno di ricollocazione

L’assegno di ricollocazione, o voucher di ricollocazione, è lo strumento che consente ai beneficiari del reddito di cittadinanza di essere seguiti in un percorso personalizzato di ricerca intensiva di lavoro. L’Anpal, con l’assegno di ricollocazione, punta al ricollocamento dei disoccupati e al sostegno delle fasce deboli di lavoratori in cerca di nuovo impiego.

Destinatari dell'assegno di ricollocamento

L’assegno di ricollocamento è rivolto a tutti i percettori di Reddito di Cittadinanza, che con la Did attiva (Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro), hanno sottoscritto il patto per il lavoro/patto di servizio presso un centro per l’impiego e non ha misure di politiche attive in corso.
La persona cui è stato assegnato il voucher ricollocazione – AdRdC una volta ricevuta la notifica da Anpal, via email o SMS, può scegliere il soggetto (centro pubblico per l’impiego o altro soggetto erogatore di servizi per il lavoro) presso il quale utilizzare l’assegno, e prenotare l’appuntamento.

Misure previste per il ricollocamento dei disoccupati

  • Accoglienza
  • Orientamento
  • Ricerca intensiva di lavoro
  • Formazione
  • Accompagnamento al lavoro